“CORTO” METRAGGIO

Avete mai visto un corto metraggio? Un piccolo spezzone di film, o di una serie, o semplicemente una breve esposizione recitativa di un’idea o di un concetto. Ecco, la Serie A in questo momento sembra proprio questo!

Si fa a gara a chi interpreta meglio un fallo di gioco, in area, o un’espulsione, presunta o reale; insomma, non c’è più alcun giudizio che possa attenersi alla realtà o alla verità dei fatti.

In questi giorni tutti hanno parlato del fallo “inesistente” su Strootman contro il Cesena che ha portato la Roma a vincere nel recupero una gara ormai destinata ai supplementari e forse hai rigori!

Personalmente partendo dal presupposto che quello è un fallo netto e da rigore(ma è un mio parere, come quello di tanti che dicono il contrario), non ho sentito allo stesso modo parlare del rigore dato alla Lazio, sempre in coppa Italia contro l’Inter, che ha portato immeritatamente alla vittoria biancoceleste! O del rigore altrettanto generoso contro il Milan.

Alle mie orecchie sono arrivate solo affermazioni tipo…”Aho era netto a belli, solo aa Riomma c’ha i rigori”, Bha… .

Avete mai visto un corto metraggio? … Ecco, la Serie A in questo momento sembra proprio questo!

Come non ho sentito parlare dei rigori, uno più netto, non dato all’Inter contro la Juventus, dove il buon Lichtsteiner non si è risparmiato di abbracciare amorevolmente, ma con molta energia, l’attaccante nerazzurro; altro rigore nettissimo, sempre a mio avviso! Queste mie orecchie che fanno le bizze però, non hanno udito altro che.. “ma non c’è mai! Solo la Roma li prende così”.

Cosa ancora più grave, anzi gravissima, è che i commentatori televisivi e gli “ex arbitri”(molti in passato invischiati con Calciopoli ecc.), con le loro affermazioni fuorvianti, determinano tutto il giudizio dell’etere italiano, mettendo nelle nostre teste quel senso di “pace” nel pensare…”se lo dicono loro che è o non è rigore, posso farlo anche io”, e non importa se in realtà sia l’opposto!

In poche parole, ci improvvisiamo registi che interpretano in pochi secondi, come ci pare, un azione di gioco.

Miei cari, purtroppo per voi non è così…e quelli che lo sanno meglio sono proprio i giocatori e gli allenatori, che anni prima dicono peste e corna contro le “GRANDI” del nostro campionato, ma come appena approdano in una di esse, cambia il registro e la frase tipo è “non è…” oppure “è così…dipende da”!

No no, ha ragione Nainggolan, la Juventus sta ricevendo come sempre dei favori, a volte piccoli a volte grandi, ma è così e pochi lo dicono. Onore a coloro che lo fanno!

Mi auguro che il modo di approcciare al nostro campionato e al modo di giudicarlo sia più equo e migliore di questo CORTO senza anima, magari come un bel FILM a lieto fine…

🔥6
Ti è piaciuto l'articolo? Condividi e metti mi piace
David De Maria

David De Maria

Appassionato tifoso della Roma e grande conoscitore dello sport in generale. Scrive di calcio e interviene come opinionista in diverse radio dedicate allo sport nella regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *